☀ Consegna gratuita dell'acquisto di 40€ ☀ 🎁 Consegna gratuita dell'acquisto di 40€ ! 🎁

Hematite

Proprietà dell'ematite


L'ematite è un minerale molto comune sulla terra. La sua brillantezza varia da metallica lucida a opaca opaca. Il suo colore è una tavolozza variegata che va dalle varie tonalità di grigio ai toni del marrone e del rosso. L'ematite ha un alto contenuto di ossido di ferro fino al 70%, la sua durezza è di circa 5,5-6,5 sulla scala Mohs. L'aspetto dell'ematite è molto variabile a seconda della sua composizione chimica o della temperatura esistente al momento della creazione della pietra.

In forme lamellari, cristalline, masse granulari o addirittura colonne, l'ematite può apparire in forme sorprendenti o addirittura spettacolari. Sotto forma di inclusioni in alcuni cristalli come il quarzo o il diaspro, l'ematite è di una bellezza mozzafiato.

Essendo quasi onnipresenti sul pianeta, i depositi di ematite più notevoli si trovano principalmente in Brasile, Francia, Italia, Stati Uniti, Sudafrica...

 


Storia di Ematite


Avendo accompagnato l'evoluzione della civiltà umana fin dalla preistoria, l'ematite è forse una delle pietre più ricche della storia. Plinio il Vecchio evocherà questa pietra già nel 77 d.C. Etimologicamente, il nome ematite deriva dal termine latino ematite stesso, derivato dal greco antico haima che significa sangue (un'allusione diretta al pigmento estratto dalla pietra rossa che tende a richiamare il colore del sangue quando viene mescolato con l'acqua).

Già nell'età della pietra, l'ematite è entrata a far parte della composizione di base dei pigmenti ocra rossi che l'uomo primitivo utilizzava sia per dipingere il proprio corpo che per realizzare le rappresentazioni di animali e uomini che adornano le pitture rupestri. Dagli antichi babilonesi agli egiziani, dai greci ai romani, dal Medioevo ai tempi moderni, l'ematite è stata utilizzata in vari modi.

Utilizzato per scopi artistici, il pigmento della pietra era molto utile nella pittura. Gli usi medici e terapeutici della pietra erano principalmente nella cura di ferite e patologie. Alcuni attribuiscono addirittura virtù magiche a questa pietra con molteplici benefici.

hematite-pierre-brute


Virtù dell'ematite

La litoterapia riconosce nell'ematite la sua azione purificante, tonificante e rinforzante per il sangue. La pietra aiuta a combattere le infezioni legate al sistema circolatorio. È utile per combattere le emorroidi o le vene varicose... L'azione dell'ematite è benefica anche per regolare la pressione sanguigna, equilibrare la composizione del sangue e aiutare l'assimilazione del ferro la cui carenza è la causa principale dell'anemia.

Fin dall'antichità, l'ematite è stata usata per curare le ferite e le emorragie dei guerrieri sul campo di battaglia e per promuovere la guarigione delle ferite. La pietra è anche un prezioso alleato per le donne che soffrono di mestruazioni dolorose. I benefici dell'ematite sono anche noti per disintossicare il fegato, riassorbire gli ematomi, alleviare l'irritazione oculare e trattare la congiuntivite.

A livello psicologico, l'ematite è raccomandata alle donne per superare l'eccessiva timidezza, rafforzare la volontà e ancorare la fiducia in se stesse. Pietra del coraggio, la sua energia porta serenità e ottimismo. Portando forza interiore e promuovendo la capacità di ascoltare se stessi e gli altri, l'ematite promuove la capacità di individuare i problemi e i blocchi e stimola la mente a porvi rimedio. È anche grazie a questa facoltà che l'ematite è considerata una delle pietre più utili nella lotta contro la dipendenza dal tabacco e da altri prodotti che creano dipendenza. Avrebbe anche un'azione benefica contro le compulsioni e i comportamenti eccessivi come la bulimia.

I benefici karmici dell'ematite proteggono l'aura da vibrazioni ed energie negative. I suoi chakra preferiti sono il chakra delle radici, il chakra sacro e naturalmente il chakra del cuore. Per quest'ultimo chakra, si consiglia di utilizzare l'ematite in applicazione diretta.


L'ematite è particolarmente adatta ai segni astrologici dell'Ariete, dello Scorpione e del Capricorno.

Per purificare la pietra sarebbe sufficiente metterla in un recipiente di terracotta o di vetro e versarvi acqua distillata leggermente salata. La ricarica si effettua facilmente esponendo la pietra al sole o ponendola su un mucchio di quarzo.

 

 

Articoli Simili

Il Bronzite

Proprietà della bronzite La bronzite è una specie di minerale appartenente alla famiglia dei silicati che si differenzia da pietre...

Per saperne di più

La Topaz

Proprietà del topazio Il topazio è un minerale appartenente al gruppo dei silicati. La sua composizione chimica comprende spesso inclusioni...

Per saperne di più

Zirconia

Proprietà dello zircone Lo zircone è un minerale del gruppo dei silicati, composto da silicato di zirconio allo stato naturale....

Per saperne di più

Il Larimar

Proprietà del larimar Il larimar è una specie minerale che appartiene alla famiglia delle pectolite. Il colore del larimar può...

Per saperne di più

Lascia un commento

Questo blog è moderato.