☀ Consegna gratuita dell'acquisto di 40€ ☀ 🎁 Consegna gratuita dell'acquisto di 40€ ! 🎁

Anello della Notte Stellata.

€39,00
Checkout Secure

STORIA

La stella lunare ci ha affascinato fin dall'alba dei tempi, tra miti e leggende, andiamo insieme a scoprirla. I greci chiamavano la Luna Artemide, la dea della natura selvaggia e del parto, era il simbolo di un essere onesto, sano e sicuro.

Fin dall'antichità, si è osservato che la luna ha una potente influenza sul comportamento degli esseri umani e degli animali. La parola "lunare" deriva dal latino "lunare" che significa "qualcosa a che fare con la Luna". Alcune pietre hanno questa risonanza lunatica, si pensi al cristallo di rocca, all'Opale, ma anche alla Labradorite e ad alcune perle come l'Abalone.

Nella litoterapia, la Luna piena è il momento perfetto per purificare energeticamente le pietre e i cristalli con l'energia lunare. Si tratta di riadattare l'energia del cristallo, cioè di una purificazione energetica. Quando lavoriamo con una pietra, essa può assorbire parte dell'energia negativa e modificare la sua frequenza vibratoria.

La Luna crea nuovi cicli, è il momento di equilibrio necessario per la continuità.

BENEFICI

La Luna ha un profondo impatto attraverso le sue diverse fasi, attiva l'energia femminile con la sua natura materna. I raggi della Luna sono ancora un grande mistero. La meditazione sulla luna piena ci permette di scoprire questo fenomeno.

La Luna è la stella femminile, la rappresentazione stessa della dolcezza e della benevolenza. La concentrazione sulla Luna ci permette di vedere la nostra natura istintiva. Questo speciale rapporto ci permette di crescere e di capire meglio come reagiamo alle diverse situazioni che ci legano alle persone che ci circondano.

Caratteristiche

  • Materiali utilizzati: Acciaio d'argento
  • Anello regolabile
  • Ispirazione: il lavoro notturno stellato di Van Gogh
PROPRIETÀ
GUIDA AL DIMENSIONE

TABELLA DELLE DIMENSIONI DEGLI ANELLI

 

COME TROVARE LA TUA TAGLIA

1. Ritagliate una striscia di carta e procuratevi una penna e un righello.

2. Avvolgere il nastro intorno al dito alla seconda falange. Non esagerare.

3. Fare una linea dove la striscia si incrocia.

4. Srotolare il nastro e poi misurare la distanza tra la fine e la linea con il righello.

Questo è tutto! Avete ottenuto la circonferenza del vostro dito in mm, ora non vi resta che confrontarla con i valori della tabella qui sopra per scoprire quale sia la misura giusta per voi.

OPINIONI DEI CLIENTI